Cesenatico, dal passato ad oggi... - Hotel Giamaika

Cesenatico, dal passato ad oggi…

Numerosi reperti archeologici di origine romana conservati nell’Antiquarium Comunale, il Museo archeologico cittadino, dimostrano che una piccola comunità romana era presente in questo territorio. Si può fare riferimento a “Ad Novas”, una località visibile su una carta geografica antica , citata nelle antiche carte, ma non ancora localizzata con certezza.

Il centro storico attuale verrà fondato nel Medioevo come ” Porto di Cesena” e i lavori di costruzione da parte dei cesenati iniziarono nel 1300;furono molto veloci e raggiunsero rapidamente a compimento, munendo il porto di un castello che venne chiamato “Cesenatico”.

Cesenatico rimase per oltre tre secoli Stato della Chiesa finoal 1827 quando finalmente riuscì ad ottonere l’autonomia. Nel corso dell’ottocento l’attività peschereccia iniziò a diffondersi sempre più, grazie alla famiglie chioggiotte che vengono a stabilirsi a Cesenatico con i loro caratteristici “ bragozzi”.

Il primo stabilimento balneare verrà costruito proprio a fine ‘800 e la spiaggai via via inizia ad essere frequentata dai bagnanti. Cesenatico consapevole di questa ricchezza promuove un’accurata lottizzazione della zona mare concedendo gratuitamente aree fabbricabili per la costruzione di villini: in pochi decenni Cesenatico diviene un’ambita meta turistica.

In poco tempo vedrà sorgere anche diverse colonie insieme ai primi alberghi.

Cesenatico valorizzerà poi il suo territtorio con la costruzione di differenti siti come piazza delle Conserve, il Museo della Marineria, Casa Moretti, i Giardini al Mare senza dimenticare lo sviluppo graduale di spiagge decentrate a quella di Levante. Queste sono Villamarina, Valverde, Ponente e Zadina Pineta.

A Cesenatico ora non manca nulla, l’eccellente cucina, la familiarità, l’ospitalità e la buona qualità delle strutture alberghiere.

Calcola il tuo percorso…
Calcola il tuo itinerario per raggiungerci!
STAGIONE 2020 IN SICUREZZA! Leggi di più ➝